La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 21 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il nuovo Questore Giuseppe Pagano rende onore ai caduti

La Guida - Il nuovo Questore Giuseppe Pagano rende onore ai caduti

Cuneo – Da oggi, mercoledì 1° marzo, Giuseppe Pagano prende servizio come Questore per la provincia di Cuneo; sostituisce Giovanni Pepé, trasferito a Varese. Come momento di saluto e di cerimonia, intorno alle 9 in Questura sono stati resi gli onori ai caduti della Polizia di Stato (nella foto, con il nuovo Questore a sinistra).Pagano, classe 1955, è già stato a Cuneo, come vicequestore. Era entrato in Polizia nel 1983, prestando servizio al Reparto Mobile di Firenze e dal 1986 a Roma. Dal 1990 ha ricoperto vari incarichi alle dipendenze del dipartimento Pubblica sicurezza: risorse umane, immigrazione e Polizia delle Frontiere, oltre a essere stato responsabile del gruppo “Alto livello asilo e immigrazione” presso la Commissione Europea. Dal 2004 è stato vicequestore vicario alla Questura di Cuneo, dal 2008 a quella di Alessandria. Dal 2010, promosso dirigente superiore, è tornato al Dipartimento della pubblica sicurezza, con diversi incarichi: direzione centrale degli istituti di istruzione, ufficio centrale interforze per la sicurezza personale, polizia criminale, risorse umane. Dal novembre scorso era dirigente del compartimento di Polizia Ferroviaria per la Calabria.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.