La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 16 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Frana a Breil e rischio slavine al Maddalena

La Guida - Frana a Breil e rischio slavine al Maddalena

Cuneo – Nelle prime ore di oggi, sabato 26, una frana ha interessato la linea ferroviaria Cuneo-Nizza, nella zona di Breil: massi e terra, probabilmente in seguito a smottamenti per le forti piogge dei giorni scorsi, hanno bloccato i binari, imponendo uno stop alla circolazione dei convogli. È stato attivato il servizio sostitutivo di trasporto in pullman, tra Limone e Ventimiglia, mentre il personale e i tecnici sono entrati in azione per rimuovere i detriti e riaprire il tratto al transito dei treni.Tra i collegamenti con la vicina Francia, poi, si registrano problemi anche su strada, con il Colle della Maddalena (nella foto, un intervento di sgombero, in anni passati): ieri è scattata la chiusura al traffico veicolare in via precauzionale, confermata anche nella mattinata di oggi, da Argentera al confine di Stato, in entrambi i sensi di marcia. La decisione era stata presa dall’Anas (in collaborazione con le autorità francesi) a causa del rischio di slavine ed è valida fino a “cessata emergenza”, quando le autorità valuteranno scongiurato il pericolo. Per informazioni sulla situazione, il servizio Pronto Anas risponde al numero verde gratuito 800-841148.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.