La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 15 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tre uomini arrestati e portati in carcere

La Guida - Tre uomini arrestati e portati in carcere

Cuneo – I Carabinieri hanno arrestato tre persone in questi giorni, tre pregiudicati colpiti da provvedimenti cautelari, per vari reati. A Caraglio è stato sorpreso un 25enne torinese, per due volte nello stesso giorno all’esterno della comunità di recupero per tossicodipendenti dove era obbligato agli arresti domiciliari; ora per lui si sono aperte le porte del carcere di Cerialdo. A Morozzo i Carabinieri hanno arrestato un 47enne pugliese: l’ordine di carcerazione della Procura della Repubblica di Bari era per il reato di ricettazione. Il pregiudicato, che da anni vive a Carrù, era stato arrestato dai Carabinieri nel novembre 2015, insieme al figlio e a un complice, per una rapina a mano armata (oltre 10.000 euro di bottino nell’assalto a un portavalori con incassi di slot machine, in zona Villafalletto). Dovrà tornare in carcere a Cuneo un anno di reclusione.A Santo Stefano Belbo, i militari hanno arrestato un manovale macedone 49enne: stava scontando una misura alternativa al carcere per una serie di reati (tra cui cinque procedimenti penali per abuso di alcool alla guida), ma ha violato le prescrizioni e quindi dovrà scontare un residuo di pena di due mesi nel carcere di Asti.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.