La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 19 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Rocca de’ Baldi l’Antica Fiera del Fagiolo

La Guida - A Rocca de’ Baldi l’Antica Fiera del Fagiolo

Rocca de’ Baldi – Il video promozionale curato dal giovane e promettente Giacomo Mondino apre il sipario presentando al meglio l’ambiziosa quinta edizione della Fiera d’Autunno, che si tiene dal 21 al 31 ottobre a Crava. L’antica Fiera del Fagiolo, dedicata soprattutto al “fagiolo del pois”, racconta usi e costumi di un territorio vocato all’agricoltura.La tradizionale celebrazione fu interrotta per un lungo periodo fino a quando la Pro Loco Roccadebaldese decise di farla rivivere riportandola nuovamente agli onori delle cronache. Di anno in anno la Fiera del Fagiolo ha saputo attirare a sé la curiosità di un pubblico sempre più numeroso e per questo motivo la Pro Loco ha voluto rilanciare offrendo un programma denso di iniziative che andranno a diluirsi in 11 giorni di festa e intrattenimenti per tutti i gusti.L’avventura del pois, il piccolo fagiolo beige con l’occhiello centrale dal gusto dolce, inizia con la semina primaverile a mano con la “caviglia” disponendo un seme ogni tre-quattro piante di mais. A fine agosto si raccoglievano i primi baccelli poi a settembre quelli inferiori. Non essendo ancora conosciute le canne si utilizzavano pertiche di salice guadagnando in qualità. La raccolta del fagiolo era riservata a donne e bambini muniti del “faudirun” (tipico grembiule con le nocche annodate). I baccelli venivano disposti in strati dello spessore di un pugno a seccare sulle stagere o in posti asciutti, arieggiati e soleggiati. Successivamente battuti con la pertica e ripuliti per poi essere insaccati per la vendita.La fiera di Crava, per le medie e piccole unità produttive era un appuntamento importante. Qui si determinava il prezzo del fagiolo e si vendeva il raccolto che veniva pagato in contanti. Il “mercato degli uomini”, si svolgeva sulla piazza dove veniva esibita una campionatura. Alcuni cedevano la loro merce ai “granatin” dove avevano pendenze da saldare. Il prezioso introito arrivava al momento giusto per saldare le scadenze dell’annata agraria.Un appuntamento imperdibile con questa particolare Fiera il cui clou sarà raggiunto domenica 23 con il mercato della tradizione ed esposizione di varietà di fagioli autoctoni e provenienti da ogni parte del mondo, “Arte in corte”, “Doi pas a pè” (escursione con partenza dalla piazza della chiesa). Dalle 12 il pranzo street food “Fagioli dal mondo”, con ricette da Repubblica Dominicana, Congo e Giappone. Balli Occitani con i “Descarpentà” e alle 14 castagnata. Dalle 16 prende il via l’ottava edizione di Miss Autunno, seconda edizione dell’elezione di Miss Ottobre con la consegna del “Fagiolo d’Oro” e alle 20 polenta gratis per tutti. Lunedì 24 dalle 8 per le vie di Crava l’Antica Fiera del Fagiolo si potrà gustare la colazione contadina locale (per informazioni, tel. 334-5772992).

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.