La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 14 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Una nuova stagione per gli “Incontri d’Autore”

La Guida - Una nuova stagione per gli “Incontri d’Autore”

Cuneo – Quindici appuntamenti, dal 23 ottobre al 26 marzo, ospitati in Sala San Giovanni o al Teatro Toselli, per la nuova stagione concertistica degli “Incontri d’Autore”, la rassegna organizzata dalla Promocuneo sotto l’egida del Comune e della Fondazione Piemonte dal Vivo. La prevendita dei biglietti è già iniziata e per gli interessati vi è la possibilità di sottoscrivere diverse tipologie di abbonamento, attraverso la tessera “Amici di Incontri d’Autore”: con un esborso di 30 euro ci si può assicurare l’ingresso a tutti i concerti della stagione, mentre con una spesa di 15 euro si potrà assistere ai cinque concerti del 2016 e di 18 euro ai sei del 2017. Fuori abbonamento saranno tre spettacoli: “Il Barbiere di Siviglia”, l’11 novembre al Toselli, il Concerto di Capodanno, il 31 dicembre al Toselli, e “La Vedova Allegra”, il 28 febbraio in Sala San Giovanni. Il biglietto singolo per i concerti costerà 4 euro. Il primo appuntamento in cartellone è fissato per domenica 23 ottobre alle 16, in Sala San Giovanni, con i Trii per violino, violoncello e pianoforte di Marco Enrico Bossi. Sul palco avremo Francesco Comisso al violino, Dario Destefano al violoncello e Francesco Cipolletta al pianoforte. Domenica 30 ottobre alle 16, a Casa Delfino l’associazione Amici di Cuneo conferirà al pianista Massimiliano Genot il premio Giorgio Federico Ghedini. Domenica 6 novembre alle 16, in Sala San Giovanni si esibiranno gli Artisti del Teatro Regio di Torino in un quintetto per pianoforte e archi che eseguirà pagine di Johann Nepomuk Hummel e di Franz Schubert. Venerdì 11 novembre alle 21, al Toselli andrà in scena “Il Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, mentre domenica 13 novembre protagonista in Sala San Giovanni sarà un quintetto di clarinetto e archi che proporrà musiche di Beethoven e di Mozart. Domenica 4 dicembre Cihat Askin al violino e Roberto Issoglio al pianoforte incanteranno il pubblico in Sala San Giovanni dove, il 18 dicembre, è atteso il racconto musicale “Natale in casa Natale”, con la voce di Enrico Dusio, le vignette estemporanee di Danilo Paparelli e le musiche originali composte da Carmelo Lacertosa. Il 31 dicembre si festeggerà San Silvestro al Toselli, con il tradizionale Concerto di Capodanno, mentre l’8 gennaio a presentare il “Viaggio d’inverno” di Franz Schubert saranno il tenore Marcello Nardis, la voce di Chiara Giordanengo ed il fortepiano di Stefano Fiuzzi. Domenica 15 gennaio, concerto dedicato al vincitore del Concorso Fortepiano di Albenga, Matteo Bogazzi. Domenica 29 gennaio Irene Cardo al violino e Caterina Vivarelli al pianoforte saranno protagoniste in Sala San Giovanni, dove il 12 febbraio Francesco Nicolisi al pianoforte proporrà “Fantasie d’opera”. Il 28 febbraio si festeggerà Martedì Grasso con “La Vedova Allegra”, mentre il 12 marzo è atteso Bruno Gambarotta, che si racconterà in un monologo nel suo originale rapporto con le donne.Chiuderà la stagione lo “Stabat Mater” di Pergolesi, per voci femminili e orchestra d’archi, che sarà eseguito in Sala San Giovanni il 26 marzo, dalle classi di canto e dall’assieme d’archi del Liceo Musicale Ego Bianchi di Cuneo, con la regia di Alfonso De Filippis ed il coordinamento musicale ed artistico di Nina Monaco.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.