La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 17 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

I meccanismi di promozione e retrocessione dei dilettanti

La Guida - I meccanismi di promozione e retrocessione dei dilettanti

Nella riunione del 16 settembre 2016, il Comitato regionale della Figc-Lnd ha deliberato i meccanismi di promozione e retrocessione riferiti ai campionati di calcio a 11 maschile, stagione 2016/2017. Stabiliti i criteri per promozioni dirette o tramite play-off e di retrocessione diretta o tramita play-out di tutte le serie dilettantistiche regionali, dall’Eccellenza alla Terza categoria.Eccellenza – promozioni dirette (due squadre in Serie D)Le prime classificate dei due gironi sono ammesse al campionato di Serie D 2017/2018, in caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dall’articolo 51 delle Noif (spareggio in campo neutro).Eccellenza – playoff (due squadre agli spareggi-promozione nazionali)Partecipano alle gare di playoff le squadre seconde, terze, quarte e quinte classificate di ogni girone. Nel caso in cui una delle predette squadre abbia ottenuto la promozione per effetto della Coppa Italia Dilettanti, entrerà in gioco la sesta classificata. In caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dal comma 6 dell’articolo 51 delle Noif (classifica avulsa tenendo conto, nell’ordine, di punti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti nel campionato, reti segnate nel campionato, sorteggio).Nel primo turno, in ogni girone, le squadre si affronteranno sul campo della migliore classificata secondo gli accoppiamenti 2a-5a e 3a-4a. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa. Nel secondo turno, in ogni girone, le squadre vincitrici nel primo turno si affronteranno nella finale per l’ammissione agli spareggi-promozione organizzati dalla Lnd (fase nazionale). La finale sarà disputata sul campo della società meglio classificata al termine del campionato. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa.Nota: nel caso in cui il distacco in classifica tra le due contendenti sia di almeno 10 punti, la società meglio classificata passa direttamente al turno successivo. Nel caso in cui il distacco in classifica tra 2a e 3a sia di almeno 10 punti, la 2a del girone accede direttamente alla fase nazionale.Eccellenza – Retrocessioni dirette (quattro squadre in Promozione)La 17a e la 18a classificata di ogni girone retrocederanno al campionato di Promozione 2017/2018, in caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dall’articolo 51 delle Noif (spareggio in campo neutro).Nota: nel girone B la Novese è stata declassata all’ultimo posto dopo l’esclusione dal campionato e pertanto retrocederà in Promozione quale 18a classifica.Eccellenza – Playout (quattro squadre in Promozione)Partecipano alla fase di playout le squadre 13a, 14a, 15a e 16a classificata di ogni girone. In caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dal comma 6 dell’articolo 51 delle Noif (classifica avulsa tenendo conto, nell’ordine, di punti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti nel campionato, reti segnate nel campionato, sorteggio). In ogni girone, le squadre si affronteranno sul campo della migliore classificata secondo gli accoppiamenti 13a-16a e 14a-15a. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si salverà la squadra di casa.Nota: nel caso in cui il distacco in classifica tra le due contendenti sia di almeno 10 punti, la società meglio classificata sarà salva e l’altra retrocederà in Promozione senza disputare i playout.Promozione – promozioni dirette (quattro squadre in Eccellenza)Le prime classificate dei quattro gironi sono ammesse al campionato di Eccellenza 2017/2018, in caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dall’articolo 51 delle Noif (spareggio in campo neutro).Nota: la vincitrice della Coppa Italia Dilettanti Promozione sarà ammessa al campionato di Eccellenza 2017/2018, se tale squadra avrà già ottenuto la promozione tramite il campionato, l’ammissione all’Eccellenza 2017/2018 sarà riservato alla finalista di Coppa Italia Dilettanti Promozione, con esclusione di diverse e ulteriori assegnazioni. Nel caso in cui la società vincente la Coppa Italia Dilettanti Promozione venga retrocessa nel campionato di Prima categoria, verrà riconosciuta alla stessa priorità assoluta in ordine al ripescaggio al campionato di Promozione 2017/2018.Promozione – playoff (una squadra in Eccellenza)Partecipano alle gare di playoff le squadre seconde, terze, quarte e quinte classificate di ogni girone. Nel caso in cui una delle predette squadre abbia ottenuto la promozione per effetto della Coppa Italia Dilettanti Promozione, entrerà in gioco la sesta classificata. In caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dal comma 6 dell’articolo 51 delle Noif (classifica avulsa tenendo conto, nell’ordine, di punti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti nel campionato, reti segnate nel campionato, sorteggio).PRIMA FASE. Nel primo turno, in ogni girone, le squadre si affronteranno sul campo della migliore classificata secondo gli accoppiamenti 2a-5a e 3a-4a. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa. Nel secondo turno, in ogni girone, le squadre vincitrici nel primo turno si affronteranno nella finale per l’ammissione alla seconda fase. La finale sarà disputata sul campo della società meglio classificata al termine del campionato. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa.Nota: nel caso in cui il distacco in classifica tra le due contendenti sia di almeno 10 punti, la società meglio classificata passa direttamente al turno successivo. Nel caso in cui il distacco in classifica tra 2a e 3a sia di almeno 10 punti, la 2a del girone accede direttamente alla seconda fase.SECONDA FASE. Le quattro vincitrici della prima fase, una per girone, si incontreranno tra loro in gara unica sul campo della migliore classificata in campionato (in campo neutro nel caso le due contendenti occupino pari posizione in classifica), secondo gli accoppiamenti girone A-girone B e girone C-girone D. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa oppure, in caso di gara in campo neutro, si effettueranno i calci di rigore. Successivamente le due vincitrici disputeranno la finale per il primo posto e le due perdenti la finale per il terzo posto, con le medesime modalità delle semifinali (sul campo della miglior classificata che si qualificherà in caso di pareggio dopo i supplemenatri oppure in campo neutro con eventuali calci di rigore). Verrà così composta una graduatoria di quattro squadre, dal primo al quarto posto. La prima classificata di detta graduatoria risulterà direttamente promossa al campionato di Eccellenza 2017/2018, le altre avranno priorità di ripescaggio in ordine di classificazione, in caso di vacanze di organico e regolare domanda di ripescaggio.Promozione – Retrocessioni dirette (quattro squadre in Prima categoria)La 16a classificata di ogni girone retrocederà al campionato di Prima categoria 2017/2018, in caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dall’articolo 51 delle Noif (spareggio in campo neutro).Promozione – Playout (otto squadre in Prima categoria)Partecipano alla fase di playout le squadre 12a, 13a, 14a e 15a classificata di ogni girone. In caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dal comma 6 dell’articolo 51 delle Noif (classifica avulsa tenendo conto, nell’ordine, di punti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti nel campionato, reti segnate nel campionato, sorteggio). In ogni girone, le squadre si affronteranno sul campo della migliore classificata secondo gli accoppiamenti 12a-15a e 13a-14a. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si salverà la squadra di casa.Nota: nel caso in cui il distacco in classifica tra le due contendenti sia di almeno 10 punti, la società meglio classificata sarà salva e l’altra retrocederà in Prima categoria senza disputare i playout.Prima categoria – promozioni dirette (otto squadre in Promozione)Le prime classificate degli otto gironi sono ammesse al campionato di Promozione 2017/2018, in caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dall’articolo 51 delle Noif (spareggio in campo neutro).Nota: la vincitrice della Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Prima categoria sarà ammessa al campionato di Promozione 2017/2018, se tale squadra avrà già ottenuto la promozione tramite il campionato, l’ammissione alla Promozione 2017/2018 sarà riservato alla finalista di Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Prima categoria, con esclusione di diverse e ulteriori assegnazioni. Nel caso in cui la società vincente la Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Prima categoria venga retrocessa nel campionato di Seconda categoria, verrà riconosciuta alla stessa priorità assoluta in ordine al ripescaggio al campionato di Prima categoria 2017/2018.Prima categoria – playoff (da una a cinque squadre in Promozione)Partecipano alle gare di playoff le squadre seconde, terze, quarte e quinte classificate di ogni girone. Nel caso in cui una delle predette squadre abbia ottenuto la promozione per effetto della Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Prima categoria, entrerà in gioco la sesta classificata. In caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dal comma 6 dell’articolo 51 delle Noif (classifica avulsa tenendo conto, nell’ordine, di punti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti nel campionato, reti segnate nel campionato, sorteggio).PRIMA FASE. Nel primo turno, in ogni girone, le squadre si affronteranno sul campo della migliore classificata secondo gli accoppiamenti 2a-5a e 3a-4a. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa. Nel secondo turno, in ogni girone, le squadre vincitrici nel primo turno si affronteranno nella finale per l’ammissione alla seconda fase. La finale sarà disputata sul campo della società meglio classificata al termine del campionato. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa.Nota: nel caso in cui il distacco in classifica tra le due contendenti sia di almeno 10 punti, la società meglio classificata passa direttamente al turno successivo. Nel caso in cui il distacco in classifica tra 2a e 3a sia di almeno 10 punti, la 2a del girone accede direttamente alla seconda fase.SECONDA FASE. Le otto vincitrici della prima fase, una per girone, si incontreranno tra loro in gara unica sul campo della migliore classificata in campionato (in campo neutro nel caso le due contendenti occupino pari posizione in classifica), secondo accoppiamenti determinati per viciniorità (1: girone A-girone B, 2: girone C-girone D, 3: girone E-girone F, 4: girone G-girone H). In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa oppure, in caso di gara in campo neutro, si effettueranno i calci di rigore.Il numero di squadre promosse in Promozione dipenderà dal numero di squadre piemontesi e valdostane retrocesse dalla Serie D, secondo il seguente schema:- nessuna piemontese retrocessa dalla Serie D: sono ammesse alla Promozione 2017/2018 le quattro vincenti del primo turno della seconda fase. Le quattro perdenti si incontrano tra loro in gara unica, con le solite modalità, a eliminazione sino a determinare un’ulteriore squadra da promuovere (cinque promozioni).- una piemontese retrocessa dalla Serie D: sono ammesse alla Promozione 2017/2018 le quattro vincenti del primo turno della seconda fase (quattro promozioni).- due piemontesi retrocesse dalla Serie D: le quattro vincenti del primo turno della seconda fase si affrontano tra loro in gara unica, a eliminazione diretta, con le solite modalità (abbinamenti 5: 1-2, 6: 3-4). Le vincitrici sono promosse, le perdenti daranno vita a un’ulteriore finale-promozione (abbinamento 7: 5-6) per un totale di tre squadre promosse (tre promozioni).- tre piemontesi retrocesse dalla Serie D: le quattro vincenti del primo turno della seconda fase si affrontano tra loro in gara unica, a eliminazione diretta, con le solite modalità (abbinamenti 5: 1-2, 6: 3-4). Le vincitrici sono promosse (due promozioni).- quattro piemontesi retrocesse dalla Serie D: le quattro vincenti del primo turno della seconda fase si affrontano tra loro in gara unica, a eliminazione diretta, con le solite modalità (abbinamenti 5: 1-2, 6: 3-4). Le vincitrici daranno vita a un’ulteriore finale-promozione (abbinamento 7: 5-6) per l’unico posto disponibile (una promozione).Prima categoria – Retrocessioni dirette (otto squadre in Seconda categoria)La 16a classificata di ogni girone retrocederà al campionato di Seconda categoria 2017/2018, in caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dall’articolo 51 delle Noif (spareggio in campo neutro).Prima categoria – Playout (sedici squadre in Seconda categoria)Partecipano alla fase di playout le squadre 12a, 13a, 14a e 15a classificata di ogni girone. In caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dal comma 6 dell’articolo 51 delle Noif (classifica avulsa tenendo conto, nell’ordine, di punti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti nel campionato, reti segnate nel campionato, sorteggio). In ogni girone, le squadre si affronteranno sul campo della migliore classificata secondo gli accoppiamenti 12a-15a e 13a-14a. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si salverà la squadra di casa.Nota: nel caso in cui il distacco in classifica tra le due contendenti sia di almeno 10 punti, la società meglio classificata sarà salva e l’altra retrocederà in Seconda categoria senza disputare i playout.Seconda categoria – promozioni dirette (12 squadre in Prima categoria)Le prime classificate dei 12 gironi sono ammesse al campionato di Prima categoria 2017/2018, in caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dall’articolo 51 delle Noif (spareggio in campo neutro).Nota: la vincitrice della Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Seconda categoria sarà ammessa al campionato di Prima categoria 2017/2018, se tale squadra avrà già ottenuto la promozione tramite il campionato, l’ammissione alla Prima categoria 2017/2018 sarà riservato alla finalista di Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Seconda categoria, con esclusione di diverse e ulteriori assegnazioni. Nel caso in cui la società vincente la Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Seconda categoria venga retrocessa nel campionato di Terza categoria, verrà riconosciuta alla stessa priorità assoluta in ordine al ripescaggio al campionato di Seconda categoria 2017/2018.Seconda categoria – playoff (nove squadre in Prima categoria)Partecipano alle gare di playoff le squadre seconde, terze, quarte e quinte classificate di ogni girone. Nel caso in cui una delle predette squadre abbia ottenuto la promozione per effetto della Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Seconda categoria, entrerà in gioco la sesta classificata. In caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dal comma 6 dell’articolo 51 delle Noif (classifica avulsa tenendo conto, nell’ordine, di punti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti nel campionato, reti segnate nel campionato, sorteggio).PRIMA FASE. Nel primo turno, in ogni girone, le squadre si affronteranno sul campo della migliore classificata secondo gli accoppiamenti 2a-5a e 3a-4a. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa. Nel secondo turno, in ogni girone, le squadre vincitrici nel primo turno si affronteranno nella finale per l’ammissione alla seconda fase. La finale sarà disputata sul campo della società meglio classificata al termine del campionato. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa.Nota: nel caso in cui il distacco in classifica tra le due contendenti sia di almeno 10 punti, la società meglio classificata passa direttamente al turno successivo. Nel caso in cui il distacco in classifica tra 2a e 3a sia di almeno 10 punti, la 2a del girone accede direttamente alla seconda fase.SECONDA FASE. Le dodici vincitrici della prima fase, una per girone, si incontreranno tra loro in gara unica sul campo della migliore classificata in campionato (in campo neutro nel caso le due contendenti occupino pari posizione in classifica), secondo accoppiamenti determinati per viciniorità (1: girone A-girone B, 2: girone C-girone D, 3: girone E-girone F, 4: girone G-girone H, 5: girone I-girone L, 6: girone M-girone N). In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa oppure, in caso di gara in campo neutro, si effettueranno i calci di rigore. Le sei vincitrici del primo turno della seconda fase sono promosse in Prima categoria. Le sei perdenti si incontreranno in una ulteriore finale secondo accoppiamenti determinati per viciniorità (1-2, 3-4, 5-6). In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa oppure, in caso di gara in campo neutro, si effettueranno i calci di rigore (nove promozioni).Seconda categoria – Retrocessioni dirette (24 squadre in Terza categoria)La 13a e 14a classificata di ogni girone (12a e 13a nei gironi D-E-F-G-H) retrocederanno al campionato di Terza categoria 2017/2018, in caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dall’articolo 51 delle Noif (spareggio in campo neutro).Terza categoria – promozioni dirette (10 squadre in Seconda categoria)Le prime classificate dei 10 gironi sono ammesse al campionato di Seconda categoria 2017/2018, in caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dall’articolo 51 delle Noif (spareggio in campo neutro).Nota: la vincitrice della Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Terza categoria sarà ammessa al campionato di Seconda categoria 2017/2018, se tale squadra avrà già ottenuto la promozione tramite il campionato, l’ammissione alla Seconda categoria 2017/2018 sarà riservato alla finalista di Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Terza categoria, con esclusione di diverse e ulteriori assegnazioni.Terza categoria – playoff (10 squadre in Seconda categoria)Partecipano alle gare di playoff le squadre seconde, terze, quarte e quinte classificate di ogni girone. Nel caso in cui una delle predette squadre abbia ottenuto la promozione per effetto della Coppa Piemonte Valle d’Aosta di Terza categoria, entrerà in gioco la sesta classificata. In caso di parità in graduatoria si applicheranno le modalità previste dal comma 6 dell’articolo 51 delle Noif (classifica avulsa tenendo conto, nell’ordine, di punti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti nel campionato, reti segnate nel campionato, sorteggio). Nel primo turno, in ogni girone, le squadre si affronteranno sul campo della migliore classificata secondo gli accoppiamenti 2a-5a e 3a-4a. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa. Nel secondo turno, in ogni girone, le squadre vincitrici nel primo turno si affronteranno nella finale per l’ammissione alla seconda fase. La finale sarà disputata sul campo della società meglio classificata al termine del campionato. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati due tempi supplementari e in caso di ulteriore parità si qualificherà la squadra di casa. Le dieci vincitrici saranno ammesse alla Seconda categoria 2016/2017 (dieci promozioni).Nota: nel caso in cui il distacco in classifica tra le due contendenti sia di almeno 10 punti, la società meglio classificata passa direttamente al turno successivo. Nel caso in cui il distacco in classifica tra 2a e 3a sia di almeno 10 punti, la 2a del girone è promossa direttamente in Seconda categoria.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.