La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 20 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Valentina Aceto vince il Concorso Scultura da Vivere

La Guida - Valentina Aceto vince il Concorso Scultura da Vivere

Cuneo – Sabato 1° ottobre si è svolta la premiazione del 20° Concorso Scultura da Vivere finalizzato alla scelta dell’opera da realizzare il prossimo anno nei giardini di piazza Pio Brunone Lanteri nel quartiere Cuneo Nuova.Il pubblico, che ha avuto la possibilità di esprimere la propria preferenza tra i quattro bozzetti finalisti scelti dalla giuria, ha decretato vincitrice di questa edizione Valentina Aceto dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino con il bozzetto “Hic et Nunc”.Il bozzetto era stato segnalato dalla giuria per l’originale e accurata ricerca che ha preceduto la progettazione durante la quale l’autrice ha più volte verificato con la sua presenza nella piazza le variazioni dell’incidenza della luce e dell’ombra del suo corpo nel luogo, fino a formulare una particolare scultura che diviene funzionale ai fruitori dell’area verde ma nel contempo è anche un’attestazione della presenza fisica dell’autrice nello spazio reale.Il progetto artistico si presenta come una composizione di tre elementi, che possono essere fruiti dal pubblico come seduta, rappresentanti la linea d’ombra corrispondente alla proiezione del corpo dell’artista sul terreno nei quattro giorni corrispondenti ai due solstizi e ai due equinozi (due linee d’ombra sono coincidenti).Alla domanda su quale significato possa avere l’installazione di una scultura in un parco, o comunque in uno spazio frequentato da persone di differenti fasce d’età con differenti esigenze e finalità, Valentina Aceto – in relazione al suo progetto -risponde così: “ho sentito la necessità di uscire dai tradizionali limiti della funzione monumentale della scultura per realizzare un progetto che potesse non solo rendere concreto il mio passaggio ma soprattutto potesse anche coinvolgere altre persone nella riflessione sulla loro presenza (o assenza) in un dato luogo e in un determinato momento. Questa riflessione mi ha portato all’idea di  realizzare degli elementi che mantenessero il disegno originale generato dalla proiezione della mia ombra, ma che, a dimensioni reali potessero avere anche una propria funzionalità di seduta. Sedendovi la gente potrà entrare direttamente in relazione con l’opera, creare un dialogo con essa tramite il contatto fisico, ma anche un dialogo con altre persone potendo sostare in questo luogo di raccolta cittadino; spazio che entra in contatto con la sfera privata, senza mai eliminare tuttavia la propria dimensione pubblica.”Il secondo premio è stato vinto da Francesco Paglialunga dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, terza classificata è Valeria La Rocca dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, mentre la menzione speciale è andata a Li Biao dell’Accademia di Belle Arti di Carrara.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.