La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 19 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Terremoto Centro Italia, partiti soccorsi da Cuneo

La Guida - Terremoto Centro Italia, partiti soccorsi da Cuneo

Uomini, mezzi, macchinari e unità cinofile provenienti da tutto il Paese hanno raggiunto le zone del Centro Italia colpite dal terremoto nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 agosto, Lazio e Marche. I maggiori danni si sono registrati nelle province di Rieti e Ascoli Piceno, in particolare i Comuni di Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto, dove alcuni paesi sono stati rasi al suolo dal sisma. Il bilancio provvisorio delle vittime è già salito a oltre duecento morti, ancora molti i dispersi. Le strade sono invase da mattoni, legno, calcinacci. I cumuli arrivano a diversi metri d’altezze e molti dei palazzi sono pericolanti. Colpita anche l’Umbria che ha invece dichiarato la totale autosufficienza per la gestione dell’emergenza. La Regione ha allestito i propri moduli di assistenza alla popolazione completamente autosufficienti, per un totale di 500 persone. La colonna mobile della protezione civile della Regione è pronta e rimane in attesa della conferma della destinazione da parte del Dipartimento della protezione civile. Sono invece partite per le zone colpite dal terremoto le colonne mobili di Friuli Venezia Giulia, Abruzzo e Molise.Due unità cinofile da ricerca di superficie e da valanga hanno lasciato l’aeroporto di Cuneo Levaldigi con destinazione Arquata del Tronto dove l’esperienza dei conduttori e le abilità dei cani sono state messe a disposizione dei soccorritori per individuare persone ancora disperse sotto le macerie.Mercoledì mattina otto mezzi dei vigili del fuoco con una quindicina di uomini, nuclei di pronto intervento e unità specializzate nell’allestimento di tendopoli sono partiti da Cuneo per Ascoli Piceno dove gli uomini del 115 cuneese sono impegnati nelle operazioni di ricerca a fianco dei loro colleghi. Nella notte tra mercoledì e giovedì è anche partito per Amatrice via terra un primo contingente composto da una ventina di soccorritori alpini. Tra loro anche quattro tecnici di soccorso speleologico specializzati nelle disostruzioni, le  demolizioni controllata delle macerie che permettono l’accesso dei soccorritori nelle cavità più profonde dove potrebbero trovarsi dei sopravvissuti ai crolli. Infine sono presenti in loco due medici esperti in soccorso speleologico che sono in grado di assistere le persone bloccate in ambiente sotterraneo.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.