La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 25 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

1 arresto e 7 denunciati nel Saviglianese

La Guida - 1 arresto e 7 denunciati nel Saviglianese

Nella settimana a cavallo di Ferragosto i carabinieri della Compagnia di Savigliano hanno incrementato in modo significativo il controllo del territorio per prevenire e contrastare i reati predatori ed ogni attività illecita ed assicurare tranquillità a villeggianti e residenti.A Genola, i militari del Radiomobile, sono intervenuti per la segnalazione di un sinistro stradale con feriti. Sul posto vi era un’auto con tre giovani a bordo, E.M. di anni 19, F.S. di anni 22 e B.A. di anni 17, tutti abitanti a Cuneo, i quali, a causa della forte velocità tenuta dal conducente, sono usciti di strada ribaltandosi in un campo. Gli occupanti sono stati trasportati al pronto soccorso dell’Ospedale di Savigliano, hanno riscontrato lesioni guaribili in pochi giorni. I conseguenti accertamenti consentivano di appurare che l’autista del mezzo guidava con un tasso alcoolico superiore a 1,2 g/l e senza patente perché mai conseguita. Inoltre, la perquisizione del mezzo portava al recupero di un panetto di hashish, del peso complessivo di 99 grammi 99; 7 grammi della stessa sostanza venivano poi trovati anche a casa di uno dei tre. I giovani sono stati indagati in stato di libertà per detenzione illecita di stupefacenti, il conducente del veicolo anche per guida in stato di ebrezza alcolica. Quest’ultimo è stato anche sanzionato per guida senza patente perché mai conseguita ed il proprietario del mezzo che si trovava a bordo al momento dell’incidente è stato contravvenzionato per aver incautamente affidato l’auto a soggetto privo di patente.A Cavallermaggiore, i militari della locale stazione hanno denunciato cinque persone, tre di nazionalità marocchina e due italiani, che mentre erano a bordo del treno regionale Torino-Savona, in prossimità dello scalo ferroviario di Cavallermaggiore, al termine di un’accesa discussione originata da futili motivi, entravano in reciproca colluttazione. Nessuno ha fatto ricorso a cure mediche. Il convoglio ferroviario, dopo che i militari facevano scendere i contendenti, ha ripreso la normale marcia.I carabinieri della stazione di Cervere hanno arrestato S.T. e denunciato in stato di libertà la sua compagna per il reato di furto aggravato. I due, titolari di un esercizio commerciale a Cervere, si erano illecitamente allacciati alla rete del gas installata presso l’abitazione di un ignaro vicino. Dopo i primi controlli dei tecnici preposti, che hanno riscontrato l’allaccio abusivo, i militari hanno tratto in arresto l’uomo, accompagnandolo presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dal P.M. di turno della Procura della Repubblica di Asti, per furto aggravato in concorso con la propria convivente, indagata a piede libero insieme a lui. Il giorno seguente, l’arresto è stato convalidato e il processo è stato rinviato in attesa delle decisioni del Giudice competente.A Racconigi i militari dell’arma locale hanno sorpreso K.T., 34enne marocchino che, sebbene fosse ristretto al regime della detenzione domiciliare presso la propria abitazione di Caramagna, si aggirava per le vie del paese, come se nulla fosse, a bordo di una bicicletta. L’uomo è stato fermato e denunciato per il reato di evasione, poi riaccompagnato presso il proprio domicilio da cui ha l’obbligo di non allontanarsi.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.