La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 23 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Baratto amministrativo a Villafalletto

Villafalletto – A fine gennaio il consiglio comunale ha votato il regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e rigenerazione dei beni comuni urbani, più conosciuto con il nome di “baratto amministrativo”. “I Comuni possono deliberare riduzioni o esenzioni a fronte di interventi per la riqualificazione del territorio e il decoro urbano – spiega l’assessore al bilancio Elena Beoletto -; si agevolano i contribuenti in difficoltà a pagare i tributi locali, ad esempio potranno pagarli attraverso forme di lavoro come la sistemazione di aiuole o la pulizia di una strada”. Il contribuente potrà indicare l’adesione al baratto amministrativo, facendone richiesta entro il 31 luglio: per accedervi dovrà avere un reddito Isee inferiore a 8.500 euro, perché la possibilità è prevista solo per i contribuenti effettivamente in difficoltà economica. Per il 2016, il Comune ha stabilito in 5.000 euro l’importo massimo da destinare al baratto amministrativo, e ogni individuo non potrà destinare al pagamento in prestazioni di lavoro una somma superiore a 750 euro di tributi.“È un provvedimento che arriva considerando il momento poco propizio a livello economico – spiega il sindaco Pino Sarcinelli -. I Comuni hanno sempre più personale che scarseggia e non viene sostituito. Questa norma ha la funzione di coinvolgere la cittadinanza, ma devono esserci condizioni conclamate che fanno pensare all’impossibilità di soddisfare l’obbligo tributario”.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.