La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 16 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sabato e domenica il Carnevale a Cuneo

La Guida - Sabato e domenica il Carnevale a Cuneo

Cuneo – Domenica 7 febbraio la sfilata del Carnevale dei Ragazzi della città vivrà dalle 14,30 il suo momento clou per le strade della città. E quest’anno con due novità, che i gruppi ripartono da via Roma, l’anno scorso chiusa per i lavori in corso, e che il percorso si allunga, dopo molti anni di assenza, fino ad arrivare a corso Galileo Ferraris e corso Vittorio Emanuele.I ventiquattro gruppi della parrocchie cittadine, delle frazioni e dei paesi intorno partiranno da piazza Galimberti per proseguire lungo corso Nizza. Oltre tremila maschere che si sbizzarriscono sul tema “A tutto sport”. Un tema scelto in questo 2016 che sarà l’anno delle Olimpiadi di Rio e degli Europei di calcio che si terranno in Francia, e per Cuneo e provincia anche dell’importante appuntamento di ben tre tappe del Giro d’Italia tra cui i due arrivi e partenze a Sant’Anna di Vinadio e Cuneo.Aperitivo di Carnevale sabato con uno spettacolo itinerante realizzato dalla Compagnia folcloristica “Arlecchino Bergamasco”, che si esibirà per strada ai quali si uniranno altre maschere provenienti dal Piemonte, dalla Lombardia, dalla Liguria e dai paesi limitrofi a Cuneo. Il servizio completo su La Guida del 4 febbraio.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.