La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 16 agosto 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La statua di Don Bosco itinerante tra le famiglie

La Guida - La statua di Don Bosco itinerante tra le famiglie

Cuneo – Una chiesa colma per festeggiare domenica scorsa la festa di San Giovanni Bosco con la messa celebrata dal vescovo di Cuneo, monsignor Piero Delbosco, alla sua prima apparizione ufficiale in casa Salesiana. La benedizione ai bambini e alle mamme gestanti ha concluso la celebrazione festante e partecipata con la benedizione e l’inizio della peregrinazione della statua di don Bosco nelle famiglie. Per un anno infatti la statua di Don Bosco si alternerà nelle case della comunità salesiana tra le famiglie, come conclusione del bicentenario della nascita di Don Bosco, per dire grazie del dono del Santo dei Giovani."La Celebrazione eucaristica – spiega Don Michele Molinar – delle 10.30 è stata l’occasione per riconoscere il dono della Santità e per ringraziarne l’Autore. La benedizione ai bambini e alle mamme gestanti con l’inizio della peregrinazione della Statua di don Bosco ci fanno guardare avanti: una forma di benedizione delle famiglie che passa attraverso i più piccini e la preghiera giornaliera della famiglia attorno alla statua di don Bosco".La prima casa ad ospitare questa settimana la stata è la famiglia Mandrile, di papà Carlo, mamma Lorena, e i figli Maria, Simone e Luca.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.